18 CHILI IN 2 MESI - DIETE DRASTICHE - RISCHI PER LA SALUTE

18 CHILI IN 2 MESI – DIETE DRASTICHE – RISCHI PER LA SALUTE

La perdita di peso rapida è un obiettivo ambito da molte persone che cercano di migliorare la propria salute e il loro aspetto fisico. 

Quando si cerca di perdere un grande quantitativo di peso in un breve periodo di tempo, spesso si ricorre a diete drastiche che possono comportare seri rischi per la salute. 

CALCOLATORE DI RESTRIZIONE CALORICA

link: https://www.gennarooricchio.it/calcolo-bmi-peso-ideale/

Il calcolatore richiede semplici informazioni come età, sesso, peso attuale, altezza, livello di attività fisica, kg da perdere e i giorni per raggiungere l’obiettivo. 

Per perdere 1 chilo di grasso corporeo, è generalmente necessario un deficit di circa 7.700 calorie. 

La stima che per perdere 1 chilogrammo di peso corporeo è necessario un deficit di circa 7.700 calorie si basa sulla densità energetica del tessuto adiposo. 

Il grasso corporeo, che è la principale componente del tessuto adiposo, contiene circa 9 calorie per grammo. 

Il tessuto adiposo non è composto esclusivamente da grasso puro; include anche una percentuale di acqua e proteine. Pertanto, nonostante il grasso puro fornisca circa 9 calorie per grammo, l’energia effettivamente disponibile per chilogrammo di tessuto adiposo è inferiore. 

La cifra di 7.700 calorie per chilogrammo tiene conto di questa composizione mista, offrendo una stima approssimativa ma pratica del deficit calorico necessario per perdere un chilogrammo di peso corporeo.

Per perdere 18 chili, questo equivarrebbe a 138.600 calorie totali (18 chili x 7.700 calorie). Dividendo questo numero per i 60 giorni (2 mesi), otteniamo il deficit calorico giornaliero necessario, 2310 calorie.

Il metabolismo basale (BMR) per un uomo di 63 anni, con un peso di 118 kg e un’altezza di 173 cm, è di circa 1951 calorie al giorno. 

Assumendo uno stile di vita sedentario, il suo fabbisogno calorico giornaliero per mantenere il peso attuale (mantenimento calorico) è di circa 2342 calorie.

Per perdere 18 kg in 2 mesi, sarebbe necessario un deficit calorico di 2310 calorie al giorno. Ciò significherebbe che, per raggiungere questo obiettivo, l’uomo dovrebbe consumare solo circa 31 calorie al giorno, il che è assolutamente impossibile e estremamente pericoloso per la salute.

Questo calcolo evidenzia chiaramente i pericoli di una perdita di peso così rapida. Ridurre l’apporto calorico a un livello così basso non solo è impraticabile, ma metterebbe a serio rischio la salute, portando a gravi carenze nutrizionali e a possibili complicazioni mediche. 

È fortemente consigliato seguire un approccio più graduale e sicuro alla perdita di peso, possibilmente sotto la supervisione di un biologo nutrizionista.

LE DIETE DRASTICHE:

Le diete drastiche sono regimi alimentari che impongono un consumo calorico estremamente limitato o che eliminano interi gruppi di alimenti dalla dieta. Spesso, queste diete promettono risultati veloci, ma non tengono conto delle esigenze nutrizionali del corpo umano. Alcuni esempi di diete drastiche includono la dieta chetogenica estrema, la dieta del digiuno intermittente estremo e le diete a base di liquidi.

RISCHI PER LA SALUTE:

La perdita di peso rapida attraverso diete drastiche può comportare diversi rischi per la salute, tra cui:

1. PERDITA DI MASSA MUSCOLARE: 

Le diete estreme spesso portano alla perdita di massa muscolare, il che può rallentare il metabolismo e rendere più difficile il mantenimento del peso una volta terminata la dieta.

2. CARENZA NUTRIZIONALE: 

Riducendo drasticamente l’assunzione di calorie e limitando gruppi alimentari essenziali, si aumenta il rischio di carenze vitaminiche e minerali, che possono portare a problemi di salute a lungo termine.

3. PROBLEMI GASTROINTESTINALI: 

Le diete estreme possono causare problemi gastrointestinali come costipazione, diarrea e disturbi dell’alimentazione.

4. AFFATICAMENTO E DEBOLEZZA: 

La mancanza di calorie e nutrienti può causare affaticamento, debolezza e spossatezza, rendendo difficile il normale funzionamento quotidiano.

5. PROBLEMI CARDIOVASCOLARI: 

Alcune diete drastiche possono innalzare i livelli di colesterolo nel sangue e aumentare il rischio di malattie cardiache.

6. DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE: 

Le diete estreme possono contribuire allo sviluppo di disturbi dell’alimentazione come l’anoressia e la bulimia.

Se hai bisogno di aiuto per risolvere i tuoi problemi di peso,  contattami, la prima consulenza conoscitiva è sempre gratuita, trovi i miei contatti in descrizione.

Se trovate utile questo post 🥦🍏, vi chiedo gentilmente di mettere un “Mi piace” e di condividerlo con i vostri amici e familiari.

Il vostro supporto è fondamentale per aiutarmi a raggiungere più persone e diffondere la consapevolezza sulla nutrizione e la salute.

Mi impegno a fornire contenuti informativi basati su evidenze scientifiche, ma senza il vostro sostegno non posso raggiungere il mio obiettivo di promuovere uno stile di vita più sano per tutti.

Vi ringrazio di cuore per essere parte della mia comunità e per il vostro costante supporto.

Insieme possiamo fare la differenza nella vita delle persone attraverso la nutrizione.

Continuate a seguirmi per rimanere aggiornati con i miei consigli sulla nutrizione e sulla salute! 🙏🌱

Disclaimer: 

LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO ARTICOLO HANNO VALORE PURAMENTE INFORMATIVO, NON INTENDONO SOSTITUIRSI ALLA CONSULENZA DEL MEDICO O DEL BIOLOGO NUTRIZIONISTA.

COME INIZIARE?

LA BUONA NOTIZIA È CHE HAI GIÀ INIZIATO!

NUTRIZIONE PER LA SALUTE

DIARIO 90 GIORNI: DIARIO ALIMENTARE E DELLA GRATITUDINE – UN PREZIOSO ALLEATO PER LA TUA CRESCITA PERSONALE 

Amazon: https://amzn.eu/d/ib7AG5n

DR ORICCHIO GENNARO

BIOLOGO NUTRIZIONISTA

Tel. 392 2474124

Email: oricchiogennaronutrizionista@gmail.com

PODCAST: https://podcasters.spotify.com/pod/show/gennaro10

18 CHILI IN 2 MESI – DIETE DRASTICHE – RISCHI PER LA SALUTE
LE DIETE PERICOLOSE E INEFFICACI: UNA GUIDA PER EVITARLE E PERSEGUIRE UNA NUTRIZIONE SANA

LE DIETE PERICOLOSE E INEFFICACI: UNA GUIDA PER EVITARLE E PERSEGUIRE UNA NUTRIZIONE SANA

Molte persone sono costantemente alla ricerca di soluzioni rapide per perdere peso o raggiungere una forma fisica desiderata. Tuttavia, molte diete che promettono risultati rapidi e miracolosi possono essere pericolose e inefficaci a lungo termine. 

1. Dieta con restrizione calorica al di sotto del metabolismo basale:

La restrizione calorica moderata può essere utile per la perdita di peso, ma una dieta che riduce drasticamente l’apporto calorico al di sotto del metabolismo basale può avere effetti negativi sulla salute. Il metabolismo basale rappresenta la quantità di energia necessaria per mantenere le funzioni vitali del corpo a riposo. Quando si segue una dieta estremamente ipocalorica, il corpo entra in uno stato di carenza energetica che può portare a una serie di problemi, tra cui:

– Riduzione del metabolismo basale: 

Il corpo riduce il metabolismo basale per adattarsi alla mancanza di energia, rendendo più difficile il dimagrimento e favorendo il recupero del peso perso una volta terminata la dieta.

– Perdita di massa muscolare: 

Una restrizione calorica eccessiva può portare alla perdita di tessuto muscolare, compromettendo la salute generale e rallentando il metabolismo.

– Problemi metabolici: 

Una dieta molto ipocalorica può causare squilibri ormonali, carenze nutrizionali e alterazioni nel metabolismo dei nutrienti.

2. Dieta con eliminazione o drastica riduzione di macronutrienti:

Le diete che eliminano o riducono drasticamente uno o più macronutrienti, come i carboidrati o i grassi, sono spesso inefficaci e possono comportare rischi per la salute. Ecco alcune ragioni per cui queste diete possono essere problematiche:

– Carenza di nutrienti essenziali: 

Eliminare un intero gruppo di macronutrienti può portare a carenze di vitamine, minerali e fibre, compromettendo l’equilibrio nutrizionale e la salute generale.

– Effetto yo-yo: 

Le diete che eliminano completamente un gruppo di alimenti possono essere difficili da mantenere nel lungo periodo. Una volta che si riprende a mangiare normalmente, è probabile che il peso perso venga recuperato, creando un effetto yo-yo dannoso per il corpo.

– Rallentamento del metabolismo:

L’eliminazione di macronutrienti può influire negativamente sul metabolismo, causando una riduzione del tasso metabolico e rendendo più difficile il dimagrimento.

È importante evitare diete pericolose e inefficaci che promettono risultati rapidi ma mettono a rischio la salute a lungo termine. Per raggiungere un peso sano e mantenere un equilibrio nutrizionale adeguato, è consigliabile adottare un approccio basato su una dieta bilanciata, variata e sostenibile nel tempo. Consultare un nutrizionista per individuare le strategie alimentari più adatte alle proprie esigenze e obiettivi personali. Ricordate che la chiave per una nutrizione efficace e salutare è l’equilibrio, la moderazione e l’adozione di abitudini alimentari sostenibili nel lungo termine.

Disclaimer: 

LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO ARTICOLO HANNO VALORE PURAMENTE INFORMATIVO, NON INTENDONO SOSTITUIRSI ALLA CONSULENZA DEL MEDICO O DEL BIOLOGO NUTRIZIONISTA.

COME INIZIARE?

LA BUONA NOTIZIA È CHE HAI GIÀ INIZIATO!

DR ORICCHIO GENNARO

BIOLOGO NUTRIZIONISTA

https://www.gennarooricchio.it/ –

https://www.tiktok.com/@nutrizionistaoricchio

CEL. 3922474124 – EMAIL:oricchiogennaronutrizionista@gmail.com

https://www.youtube.com/@nutrizionistaoricchiogennaro

DIETE PERICOLOSE E INEFFICACI: UNA GUIDA PER EVITARLE E PERSEGUIRE UNA NUTRIZIONE SANA